giovaniemissione.it

Mc 10, 1-16: Gesù nel segno della fedeltà nell'amore

Gim Pesaro (maggio 2009)

GESÙ NEL SEGNO DELLA FEDELTÀ DELL'AMORE

Mc 10, 1-16

Fedeltà e amore sono una porta che si apre solo dall’interno.
Gesù l’ha aperta e Gesù è bello perché è la fedeltà nell’amore
.

Nel Capitolo 10 di Marco tutto è movimento:
Gesù e i discepoli camminano verso Gerusalemme,
la gente si avvicina a Gesù e Gesù alla gente.

Marco ci ha lasciato alcuni momenti di questo movimento:
non per soddisfare la nostra curiosità 
ma per dirci chi è il discepolo
di che cosa abbiamo bisogno per camminare con Lui,
anche verso la morte sapendo che trionfa la vita.


Io sono discepolo:
se la mia vita è un’alleanza, un matrimonio, con Gesù lo sposo fedele (10,1-12)
se sono libero come un bambino che si lascia plasmare (10,13-16)
se metto la sequela e non i beni al primo posto (10,17-22)
se vinco la tentazione delle ricchezze (10,23-27)
se credo nelle promesse (10,28-31)
se accetto la croce e la risurrezione (10,32-34)
se non cerco i primi posti, il potere e il prestigio (10,35-40)
se servo; se indosso il grembiule (10,41-45)
se mi lascio guarire e mi metto in cammino lungo la strada (10,46-52)

Noi ci soffermiamo sul primo punto: la tua vita è un’alleanza, un matrimonio, con Gesù lo sposo fedele (10,1-12) e lo facciamo con un’analisi letterale (fotografia) per passare poi al vedere dentro (radiografia). Fotografia e radiografia presentano la stessa realtà ma a livelli diversi.

La fotografia

10,1-2 Partito di là… la folla accorse di nuovo a lui e di nuovo egli insegnava loro… alcuni farisei si avvicinarono e gli domandavano  se è lecito ad un marito ripudiare la propria moglie.
Dove risiede l’amore nella testa o nel cuore?
È importante passare dall’innamoramento alla decisione di vivere insieme con e per un’altra persona.
L’innamoramento che ha scelto i due può  diventare l’amore che i due scelgono facendo divenire storia il loro incontro.
Allora l’amore diventerà pazienza, ascolto, perdono, attesa dei tempi dell’altro, sacrificio, attenzione, sopportazione, riconciliazione.
Essenziale è imparare l’amore come fedeltà al patto fatto, alla parola data…
Diventerà amore intelligente e fedele. Fedele perché intelligente.

10-12 A casa, i discepoli lo interrogavano su questo argomento. E disse loro:«Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un'altra, commette adulterio verso di lei; e se lei, ripudiato, ne sposa un altro, commette adulterio».
La chiesa è chiamata a ripetere questo annuncio, ma in ginocchio cercando di non cadere nella logica dei farisei. Le declinazioni della “durezza di cuore” sono molte.
Logica che rischia di trasformarci, ergendoci a giudici che fanno delle parole di Gesù una condanna per chi ha fallito.

La radiografia

1. GESU’ LO SPOSO FEDELE,
CHE NON DÀ L’ATTO DI RIPUDIO
.
È giunto lo sposo fedele, lo sposo che non divorzia, lo sposo che dà la vita fino alla fine, lo sposo senza durezza di cuore.
La sposa è prima di tutto la piccola comunità cristiana che mai riceverà l’atto di ripudio. La sposa è l’umanità intera che mai riceverà l’atto di ripudio. Gesù non ripudia…
Il capitolo 5 della lettera agli Efesini è un inno a questo sposo e alla sua sposa, la Chiesa. Leggilo, qui ti presento solo i versetti 25-27: “Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla santa, purificandola per mezzo del lavacro dell'acqua accompagnato dalla parola, al fine di farsi comparire davanti la sua Chiesa tutta gloriosa, senza macchia né ruga o alcunché di simile, ma santa e immacolata”.

Israele non poteva avere altro Dio che Yhwh. La comunità cristiana, io che la formo, non posso avere altro sposo che Gesù.
L’unione che ci unisce Gesù al discepolo è l’amore sponsale.
La tentazione della comunità e mia è di cercare un altro sposo abbandonando il primo.
In me c’è il seme della zizzania, il seme dell’adulterio
Questo seme di adulterio che l’umanità ha nei confronti di Dio e del suo sogno, sposando altri sogni, è lo stesso seme di adulterio che c’è in me.
Oggi mi si dice che anch’io posso essere liberato dalla durezza di cuore e camminare su sentieri di fedeltà, di un amore fedele.

2. IL DISCEPOLO CHE NON DIVORZIA
E NON DÀ L’ATTO DI RIPUDIO
.
Io devo essere questo discepolo.
Sono io lo sposo nei confronti della comunità, del mondo.
Non sono lo sposo dal cuore duro, il mercenario direbbe Giovanni.
Non posso andarmene per conto mio.
Devo vivere la mia fedeltà verso la mia sposa.
San Daniele Comboni si era sposato con l’Africa
e diceva che avrebbe dato 100 vite per l’Africa
e che l’Africa era stato il primo e unico amore della sua vita. 

Ecco due brani:
[1215] “Vorrei avere a mia disposizione cento lingue e cento cuori per raccomandare la povera Africa, che è la parte del mondo meno nota, e più abbandonata, la più difficile per conseguenza ad essere evangelizzata. Ma i SS. Cuori di Gesù e di Maria bastano per tutti ed io aspetto miracoli per loro mediazione. Ci vogliono molti sacrifizi, ma il sacrifizio dell'Africa cristianizzata vale tutto. Le molte vite de' miei compagni, spente nelle esplorazioni che abbiamo fatte, or hanno due lustri, sino al 2º grado di L. N. saranno, io spero, seme fecondo di novelli apostoli e di molti cristiani”.
[6983] “No, non allignò mai nel mio cuore nessuna passione, fuorché quella dell'Africa”.


Rifletto: Ma che cosa è la fedeltà nell’amore per Gesù, per Comboni e per me? Cerco di esprimerlo con una riflessione, oppure con un disegno, con simbolo, un gesto. Il tutto dopo aver letto e meditato la catechesi.

Leggo: Albert Nolan - CRISTIANI SI DIVENTA

Impegno: Scelgo un campo di lavoro estivo

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter