giovaniemissione.it

“Camminando si apre il cammino”. Questa frase di Machado, che, per vari anni, ha accompagnato il percorso dei gruppi GIM dei Comboniani, è forse quella che meglio di altre rappresenta la storia di www.giovaniemissione.it.

Chi Siamo

“Camminando si apre il cammino”. Questa frase di Machado, che, per vari anni, ha accompagnato il percorso dei gruppi GIM dei Comboniani, è forse quella che meglio di altre rappresenta la storia di www.giovaniemissione.it.

 

Quando tutto è iniziato, infatti, in un pomeriggio di luglio del 2000, durante un Campo alla mensa Caritas, mai sarebbe stato possibile immaginare la strada che il sito avrebbe percorso negli anni.

 

Eppure la piccola idea che, quel giorno, era venuta fuori grazie alla fiducia ed insieme follia di p. Daniele Moschetti e p. Mosè Mora è cresciuta in maniera quasi esponenziale, attirando a sé un numero sempre maggiore di persone. E tutto è nato da questo iniziale sognare, più volte indicato come “uno di quei sogni che sanno di popolare, di coinvolgente, di semplice ma efficace”.


Coniugare la missione con i giovani, il Vangelo con l’impegno sociale e politico, la riflessione con proposte concrete di azione: questo abbiamo tentato di realizzare in questi anni di impegno, gratuità, improvvisazione e immaginazione. Al centro c’è sempre stato il tentativo di dare voce ai sud del mondo, attraverso i giovani che cercano valori per crescere con un cuore che sappia pensare globalmente e agire localmente.
Il sito, dopo qualche mese di lavoro, è stato pubblicato durante il Giubileo degli Oppressi nel settembre del 2000. Questa coincidenza ha segnato e continuerà a segnare la storia di giovaniemissione, in base agli impegni presi nel documento finale: “Insieme saremo forti e riusciremo a produrre qualche crepa nell’edificio dell’impero che oggi appare solido e vincente. Per restare uniti siamo pronti ad usare ogni mezzo, anche le moderne tecnologie informatiche. Come Comboniani mettiamo a disposizione un sito per entrare in altri mondi”.


Dopo questa partenza, siamo “rimasti a disposizione” e nel tempo abbiamo cercato di costruire reti, di coinvolgere e provocare giovani all’insegna della frase di Comboni: “L’Africa e i poveri si sono impadroniti del mio cuore che ora vive solo per loro”.

 

Giovaniemissione è ormai giunto alla sua terza incarnazione, inserita nel contesto moderno di internet. Il sito mantiene le sue sezioni originali: Giovani in Cammino (GIM), Spiritualità, Testimoni, Mondo e Società. Nella prima sono contenute le pagine più strettamente legate al percorso GIM (“Giovani Impegno Missionario”, il cammino di spiritualità che i comboniani offrono a tutti i giovani). Nella seconda sono condivise le catechesi, veglie e preghiere realizzate con i giovani in tutta Italia, oltre ad approfondimenti sulla Teologia della Missione e sulle scelte vocazionali. Nella terza si offrono punti di riferimento nella vita di molti testimoni, nelle riflessioni di p. Alex Zanotelli e nelle molte lettere dalla missione che il sito riceve e rielabora.  Nella quarta sono inserite pagine dedicate alle periferie del Mondo, ad alcuni Temi Speciali, Approfondimenti e Campagne. L'aspetto comunitario del sito, il suo voler essere un primo punto di incontro tra i giovani e la missione, si realizza nella mailing list, nella lista degli eventi missionari sul territorio e anche attraverso la sua pagina facebook.

 

Più di tutto conta il fatto che dietro a questo grande lavoro ci sono i giovani stessi: a loro è data la possibilità di esprimersi, approfondire, sentirsi in tutto e per tutto redazione che dialoga con i tantissimi visitatori.


Giovaniemissione ha incontrato molti giovani, ha offerto loro iniziative forti come i campi estivi, la via Crucis Pordenone-Aviano, eventi a livello nazionale come il Giubileo degli Oppressi e tre Carovane della Pace; è cassa di risonanza per i comunicati della Commissione Giustizia e Pace dei Missionari Comboniani, ha lanciato varie campagne in collaborazione con altre reti (Rete Lilliput, Pax Christi, Unimondo, Beati i Costruttori di Pace, ecc); ha contribuito con un ruolo di primo piano alla nascita della Campagna “W Nairobi W”, contro lo sfratto della gente delle baraccopoli di Nairobi e in quella della difesa popolare nonviolenta.

 

Negli anni il sito ha anche svolto il compito, forse più nascosto, di fornire informazione - grazie alle centinaia di pagine dedicate all’approfondimento - alle migliaia di navigatori di Internet che accedevano ad esso tramite i motori di ricerca ) o attraverso gli oltre 200 siti che linkano giovaniemissione.


Molti non hanno le idee chiare su cosa significhi missione o sulle idee dei comboniani, ma uno strumento così trasversale può essere il punto di partenza per approfondire la relazione, scambiarsi idee, lasciarsi provocare e continuare la riflessione, anche attraverso la mailing list, che ormai conta più di 1600 iscritti. A volte i visitatori sono lontani anche geograficamente perché, secondo le statistiche a nostra disposizione, provengono da oltre 20 Paesi sparsi per il mondo (in taluni casi da posti dove non sono neppure presenti i Comboniani).


Giovaniemissione non è un punto di arrivo per chi cerca, ma un forte punto di partenza che apre piste e forme di impegno a volte impensabili. Basta pensare ai tanti giovani che lo hanno conosciuto, ci hanno lavorato ed ora si trovano in missione, oppure hanno già compiuto importanti scelte di vita, o con grande fedeltà continuano a lavorare nello staff di redazione.

 

Daniele Comboni ha sempre usato ogni mezzo per entusiasmare alla missione; aiutiamoci tutti a rendere anche il web un punto di partenza per l’impegno attivo, a partire dai poveri, con la ostinata speranza di chi rincorre il sogno di Dio nella storia.

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter