martedì 30 settembre 2014  
 

Giovani in Cammino
 GIM
 OrmeGiovani
 Parola ai giovani
 Attività e Campi
Testimoni
 Testimoni della Carità
 P.Alex Zanotelli
 Lettere dalla Missione
Spiritualità
 Catechesi
 Veglie e Preghiere
 Teologia della Missione
 Sfide per Crescere
Mondo e Società
 Sud del Mondo
 Temi Speciali
 Approfondimenti
 Campagne
 Centro Docum. Freire

Cerca nel Sito

Campagne
Advertisement

 
::   Cammino GIM 2014/2015  

“CON GESU’ UN MONDO NUOVO… IO CI STO!” 

A tutti i giovani dai 18 ai 30 anni!!!
Cammina con noi! Partecipa al
GIM
Giovani Impegno Missionario

Si tratta di un cammino di formazione e spiritualità missionaria, aperto a tutti i giovani che vogliono spalancare gli orizzonti e dare concretezza alla loro fede tentando d’incarnarla nella loro Vita.

Si basa su quattro principali colonne:

1. la preghiera fondata sulla Parola di Dio, partendo dal Gesù Storico;
2. l’accompagnamento personale di ciascun giovane;
3. il servizio concreto a partire dai più poveri;
4. la formazione/informazione critica.

Siamo a:

PADOVA
NAPOLI
VENEGONO SUPERIORE (VA)
PALERMO

Segue...       

:: RIFUGIATI. É UN GENOCIDIO !  
In questi ultimi 5 giorni sono morti nel Mediterraneo quasi 800 rifugiati,in prevalenza donne e bambini. Dobbiamo solo vergognarci! Se chiamiamo mostri quelli dell’ISIS, dobbiamo riconoscerci mostri per un tale “omicidio di massa”, come lo definisce l’OIM. Sono quasi tutte donne e bambini in fuga da spaventose situazioni di guerra.Il Medio Oriente è in fiamme, così come la Libia e tante nazioni dell’Africa saheliana dal Sud Sudan al Centrafrica. Milioni sono in fuga, tanti tentano la via del Mediterraneo, che ormai si è trasformato in un cimitero. E’ uno stillicidio quotidiano a cui assistiamo quasi impassibili. Come missionari non possiamo stare in silenzio davanti a questo genocidio che avviene alle nostre porte.
Segue...       

:: Appello dalla rete delle organizzazioni cristiane in Palestina  

 

Pressure for Gaza!

 

“Così ora, o re, rinsavite, Voi governanti della terra, imparate la lezione”. Salmo 2, 10

 

Ciò che  sta avvenendo in questi giorni a Gaza non è una guerra. Si tratta di un massacro di civili, uomini, donne e bambini. Più di 1.000 persone uccise e  migliaia e migliaia di feriti, in maggioranza civili; questo non può essere giustificato come un atto di autodifesa! Quello che sta avvenendo a Gaza è il male cieco che colpisce attraverso una visione sbagliata di sicurezza, di autodifesa e di pace.

Segue...       

:: INCONTRO DELLO STAFF DEL SITO  

Come ogni anno, lo staff di “Giovani e Missione”, si è riunito per un po’ di autoformazione e uno scambio di idee su alcune questioni che riguardano il nostro sito. In una delle nostre precedenti riunioni in video-chiamata avevamo deciso di incontrarci a Limone sul Garda, la casa spirituale delle famiglia comboniana, di una famiglia di cui ci sentiamo parte viva ed integrante. Siamo arrivati nella tarda serata di venerdì 25 luglio alla casa di Limone e dopo un’allegra chiacchierata ed un po’ di risate, siamo andati a sistemarci nelle camere. Sabato mattina ci siamo lasciati guidare da Suor Lorena in un liberatorio momento di preghiera, nel quale abbiamo sperimentato l’incontro con Gesù mediante i nostri 5 sensi. Ci siamo abbandonati agli abbracci e alle carezze dell’amico Gesù per mezzo dei nostri amici ed abbiamo condiviso un intenso momento di preghiera. Nel pomeriggio la nostra Martina ci ha offerto un resoconto del Simposio “Quale missione comunichiamo?” tenutosi proprio a Limone tra il 22 e il 25 aprile scorsi. Martina è stata la portavoce dello staff del sito in questi 3 giorni ai quali hanno partecipato i rappresentanti delle diverse province europee e delle riviste comboniane. La discussione è stata molto intensa ed ha coinvolto diverse tematiche: missione e comunicazione, come continuare ad essere efficaci in un’epoca di cambiamenti; cos’è la comunicazione?; a chi parli quando parli dell’altro?

 

Segue...       

:: La Borsa o la Vita (Gv 6,5-11)  

 

  

Durante gli ultimi mesi ogni volta in cui sono partito da Fangak per andare a visitare i centri della parrocchia era come rivivere una di quelle dinamiche conosciute ai gruppi di Azione Cattolica: un disastro imminente, la possibilità di mettere in salvo solo tre oggetti, quali scegliere? La realtà non sarà stata poi così drammatica. Ma era difficile poter valutarla e pronosticare gli sviluppi del conflitto quando le forze antigovernative volevano prendere alcuni centri a tutti i costi e il governo sembrava volere spazzare via l’opposizione. Quindi partendo da Fangak mi lasciavo anche alle spalle una buona fetta di imprevedibilità: sarà attaccata? Cosa portare con me per essere autonomo anche in caso di imprevisti? Cosa troveró della missione al mio ritorno? Quali cose devo preoccuparmi di mettere in salvo? Al primo pensiero mi sarei portato appresso la casa intera. Ma poi sono sempre partito con lo zaino e le cose di sempre, le più necessarie, niente più.

Segue...       

Gli altri articoli...
 Titolo Data Hits
Costruire ponti tra oppressi: Lettera dei comboniani di Castelvolturno 17-07-14 696
Annunciare la fraternità in Colombia - Testimonianza di fr. Claudio Parotti 14-07-14 826
Brasile: tempo di vittoria e di sconfitta - Lettera da Buriticupu, Brasile 08-07-14 820
Giugno 2014 - Credere al futuro - sr. Elianna Baldi 03-06-14 1174
IL CAMMINO DI SANTIAGO PER GIOVANI EUROPEI (3-11 agosto 2014) - Da Sarria a Santiago de Compostela (120 km) 20-05-14 1442
 
Comunicati

Comunità
 News Autogestite
 Foreign peoples and languages
 Comunicati
 MailingList
 Chi siamo
 Banner Sito
 Indirizzi Comboniani
Su Strade di PACE
 Carovana Pace 2008
 Laboratorio 2005
 Carovana Pace 2004
 Carovana Pace 2003
 Giubileo Oppressi 2002
 Giubileo Oppressi 2000

MaterialidiPACE

Links
 


 


:: Torna Sopra ::
    sponsored by NIMWAVE