giovaniemissione.it

ero-straniero.-mod.png

“ERO STRANIERO – L’UMANITÀ CHE FA BENE”

Articolo di presentazione di "ERO STRANIERO": una campagna culturale e una legge di iniziativa popolare.

Con la premessa che l’occupazione sta alla base dell’integrazione degli stranieri richiedenti asilo, è partita nel mese di Aprile la raccolta di firme per la proposta di legge popolare mirata al superamento della legislazione esistente evitando irregolarità e puntando su accoglienza, lavoro e inclusione sociale. L’iniziativa, promossa tra gli altri, da Casa della Carità, ha il sostegno di Caritas Italiana, Fondazione Migrantes e Comunità di Sant’Egidio e di altre organizzazioni della società civile organizzata e punta a raccogliere 50.000 firme entro il prossimo ottobre che permetteranno la presentazione in parlamento della proposta e la successiva approvazione. In sintesi la legge dovrebbe consentire un permesso di soggiorno temporaneo per la ricerca di un’occupazione facilitando l’incontro con datori di lavoro italiani, anche attraverso intermediari (centri di impiego, agenzie private per il lavoro, università e molti altri) organizzando colloqui conoscitivi. Si istituisce la figura dello sponsor che, a livello anche di privati, potrà fornire garanzie per la disponibilità finanziaria e il reperimento di un alloggio durante il periodo di permanenza in territorio nazionale. Si prevede la regolarizzazione degli stranieri che si trovano in situazione di soggiorno irregolare qualora sia dimostrata in Italia l’esistenza di una qualunque attività lavorativa (trasformabile in attività regolare) o di comprovati legami familiari sul modello della Spagna o della Germania. Particolarmente importante è la possibilità di trasformare il permesso di soggiorno per richiesta di asilo in permesso di soggiorno per comprovata integrazione anche nel caso il migrante sia stato “diniegato” in via definitiva ma abbia svolto un percorso di formazione e di integrazione. Viene previsto un sistema di protezione basato su una distribuzione diffusa nel territorio di piccoli gruppi di stranieri che rafforzerà il legame con le comunità locali attraverso tre azioni essenziali: apprendimento della lingua, formazione professionale e accesso al lavoro. Molti altri sono i provvedimenti previsti dalla proposta di legge tutti tendenti ad un aiuto concreto nei confronti dei migranti, ormai presenza normale nelle nostre città, creando i presupposti per una convivenza umana apportatrice di vantaggi reciproci.

Il GIM e il sito giovaniemissione.it  appoggiano la campagna “ERO STRANIERO”. Attivati, cerca la città più vicina a te per firmare la proposta di legge e mettiti in contatto con i comitati locali, provinciali e regionali per organizzare banchetti per la raccolta delle firme.

Per saperne di più:

http://erostraniero.casadellacarita.org/

http://www.radicali.it/campagne/immigrazione/

http://centroastalli.it/

https://www.facebook.com/lumanitachefabene/

 

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter