giovaniemissione.it

Questa è solo una piccola parte della storia di Edvard.

IN MEMORIA DI EDVARD DANTAS CARDEAL, UOMO GIUSTO

2020-edvarddantas-superiore.jpg

La notizia arriva direttamente dal Brasile; il mondo sembra sempre più piccolo quando ti accorgi che con un semplice messaggio puoi svelare quello che accade dall'altra parte del pianeta.
Edvard oggi è mancato, i suoi polmoni non ce la facevano più, neri e polverosi hanno smesso di funzionare. Neri e polverosi.
"Il sistema l'ha ucciso", quel sistema contro cui Edvard e molti altri hanno iniziato a lottare anni fa, fondando Justiça nos Trilhos.
Edvar era conosciuto a Piquià de Baixo come uno dei primi opponenti a quell'industria siderurgica che piano piano, lentamente, con la sua presenza, ammala, uccide.
Bambini, Donne, Uomini. L'Inquinamento - ci tengo a scriverlo con la I maiuscola perchè ha un nome, perchè fa paura, perchè nemmeno ci rendiamo conto di quanto sia realmente pericoloso - non guarda in faccia nessuno.
Piquia viene chiamata “la Taranto dell’Amazzonia Brasiliana”. Taranto.
Ricordo gli occhi di Lucia. Lucia abita nel quartiere Tamburi da qualche anno e da quel momento spera di trovare l’opportunità per andare via, lontano. Lontano da quella polvere che si deposita sulla biancheria appena lavata, da quella terra costantemente fuligginosa, da quel rossastro innaturale. Scuole chiuse, cartelle cliniche complesse e famiglie costrette a spostarsi a causa dell’inquinamento prodotto da un’azienda siderurgica che colpisce la comunità.
Piquia e Taranto sono unite da un “filo” di polvere ferrosa. Cosa è davvero più importante? Profitto o Salute?

In nome di Edvard e di tutti quegli Sconosciuti che lottano ogni giorno contro le ingiustizie, per un mondo migliore, in nome del rispetto verso chi non è nato dalla parte fortunata del mondo, in nome della Vita vera, preoccupiamoci anche solo un minimo di quello che facciamo, di come viviamo, dei nostri valori. Preoccupiamoci di cosa ci sarà dopo, di cosa lasceremo in eredità ai nostri figli, ai nostri nipoti. Preoccupiamoci di chi ci sta accanto e di quello che succede. A cosa serve ricevere notizie dell’altra parte del mondo se poi non ci vogliamo sporcare le mani?
Ogni vita, ogni singola vita, ha il diritto di essere raccontata; io sono felice di aver potuto sentire anche solo un pezzettino della storia di questo Uomo. "Edvard era un giusto e gli uomini giusti predicano la giustizia. Il loro premio, è la vita piena."

 

Lutto e indignazione
È morto Edvard Dantas Cardeal - Piquiá de Baixo


L'Associazione Comunitaria degli Abitanti di Piquiá (Maranhão, Brasile) informa pubblicamente, con profonda tristezza e indignazione, che ci ha definitivamente lasciati il primo, storico presidente della comunità, Edvard Dantas Cardeal.

Più di quindici anni fa, Edvard iniziò con orgoglio e fermezza il lungo cammino di rivendicazione dei diritti della comunità di Piquiá de Baixo, vittima dell'inquinamento delle fabbriche siderurgiche e dell’impresa mineraria Vale, e della negligenza delle istituzioni pubbliche. Proprio l’inquinamento che combatteva ha contaminato i polmoni del nostro presidente, morto dopo più di un mese di terapia intensiva, senza più riuscire a respirare.

Edvard è l'ennesimo martire nella lotta per la vita, i diritti umani, la salute e la dignità della sua gente. Un'altra vittima dell'avidità e dei profitti senza scrupoli. È stato lui a sognare, organizzare e condurre fin dall’inizio il processo di reinsediamento di Piquiá, in modo che la comunità annichilata dai fumi e dalle polveri avesse diritto a una nuova terra, e tutte le famiglie ricevessero una riparazione integrale delle violazioni subite.

Con orgoglio e determinazione ricordiamo la lezione di vita del signor Edvard, una persona umile, ferma, determinata nei suoi ideali. Esprimiamo la nostra più profonda solidarietà e vicinanza alla famiglia.

La nostra lotta e i nostri sogni raddoppiano in intensità e vigore, in sua memoria, per i diritti della comunità, dei giovani e delle generazioni a venire! Edvard Dantas Cardeal, presente!

Piquiá, 23 gennaio 2020

Associazione Comunitaria degli Abitanti di Piquiá Rete Justiça nos Trilhos


Margherita Basanisi, GIM Venegono

1_2020-edvarddantas-inferiore.jpg

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter

giovaniemissione.it

BARI

Via Giulio Petroni, 101
70124 Bari
Tel. 080 501 0499

ROMA

Via Luigi Lilio, 80
Roma, 00142

VERONA

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona,
Tel. 045 8092100

PADOVA

Via S. G. di Verdara, 139
35137 Padova
Tel. 049/8751506

NAPOLI

Via A. Locatelli 8
80020 CASAVATORE (NA)
Tel. 081.7312873

VENEGONO

Via delle Missioni, 12
21040 Venegono Sup. (VA)
Tel. 0331/865010