giovaniemissione.it

2019_f.enrico-venegono-piccola

Testimonianza di Fratel Enrico Gonzalez al GIM di Venegono

Direttamente dal Ciad, fratel Enrico ci ha aperto una finestra sulla sua esperienza di missione nel cuore dell’Africa.

Fratel Enrico Gonzalez, napoletano Doc e persona super energica, si è presentato subito come un uomo carismatico e determinato. Dopo essere passato dal Kenya e dall’Egitto, per poi essere dirottato a Lecce, è capitato direttamente in Ciad, quinto paese più grande dell’Africa, grazie alla sua profonda conoscenza dalle lingue araba e francese.

Lo stato ciadiano è per metà coperto dalla sabbia del Sahara e la minaccia della desertificazione è ormai evidente agli occhi della popolazione locale, che vive prevalentemente di agricoltura di sussistenza e allevamento. Inoltre, è punto strategico tra Libia, Sudan e Nigeria per il traffico di essere umani, armi e droga; oltre ad essere obiettivo dei pericolosi attacchi delle milizie terroristiche di Boko Haram. Nonostante la “mano pesante” del governo, è presente una certa libertà di movimento e le difficoltà economiche, causate da una pessima gestione della cosa pubblica, hanno un notevole peso negativo sulla vita quotidiana delle persone. Inoltre, Enrico ha spiegato che le tensioni comunitarie sono diminuite grazie all’impegno dei ciadiani per una convivenza pacifica tra le confessioni religiose e i diversi gruppi etnici del Paese.

Fratel Enrico ha anche raccontato dell’educazione in Ciad, sottolineando che la maggior parte dei ragazzi frequenta l’università ed è volenterosa di imparare, anche grazie alla spinta e ai sacrifici dei genitori. Però le strutture sono decadenti e i docenti sono rigidamente controllati dal governo. Non a caso, molti cercano di ottenere delle borse di studio per formarsi all’estero, soprattutto in Europa e in Turchia.

In particolare, Enrico si occupa di gestire un centro culturale chiamato “La tenda di Abramo, dove organizza diverse attività che favoriscono il dialogo tra musulmani e cristiani. Infatti, nel sud del paese sono presenti gruppi cristiani, sia cattolici sia protestanti, mentre nel nord la prevalenza rimane musulmana.

Tra le iniziative proposte, ha posto l’attenzione sul “camp du dialogue”, ossia una tre giorni dedicata alla formazione, alla preghiera, ma anche allo svago con canti e balli e alla condivisione dei pasti. Alla fine di queste giornate, una grande festa aperta a tutti colora il centro e ricorda come la convivenza pacifica sia possibile e bella.

Oltre ciò, viene organizzata una settimana dedicata alla cultura, all’incontro e allo scambio ogni ottobre per inaugurare l’inizio delle attività annuali. Difatti il centro rimane aperto come spazio per lo studio con una ben fornita biblioteca, viene organizzato un doposcuola per i liceali e si propongono iniziative teatrali; oltre che essere sede di diversi momenti di formazione socio-culturale con tema fondante il vivere insieme.

Infine, fratel Enrico ha dato un quadro del paese raccontando delle donne, alcune delle quali sono emancipate e lavorano come giornaliste o pilota di aerei, mentre altre sono ancora legate alla tradizione e alla struttura patriarcale della società.

Insomma, la testimonianza di Enrico ha fatto emergere la sua personalità energica e instancabile, che ha travolto i gimmini che lo ascoltavano, permettendo loro di conoscere la realtà del Ciad e di comprendere meglio cosa significa “agire in terra di missione”. Grazie al suo lavoro, al suo carisma e ai tanti chilometri che percorre per spostarsi tra le otto parrocchie comboniane, fratel Enrico cerca di creare comunità tra musulmani e cristiani, impegnandosi in quel campo faticoso e, allo stesso tempo, affascinante del dialogo interreligioso.  

Anna Angarano Villa

2019_f.enrico.venegono2

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter

giovaniemissione.it

BARI

Via Giulio Petroni, 101
70124 Bari
Tel. 080 501 0499

ROMA

Via Luigi Lilio, 80
Roma, 00142

VERONA

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona,
Tel. 045 8092100

PADOVA

Via S. G. di Verdara, 139
35137 Padova
Tel. 049/8751506

NAPOLI

Via A. Locatelli 8
80020 CASAVATORE (NA)
Tel. 081.7312873

VENEGONO

Via delle Missioni, 12
21040 Venegono Sup. (VA)
Tel. 0331/865010