giovaniemissione.it

Questo Giubileo mi ha regalato davvero momenti speciali ed indimenticabili: sono arrivata a Bari senza aspettative e sono ripartita per casa con tanta felicità, energia e nuovi desideri nel cuore.Gesù

Giubileo GIM: un'esperienza unica

Gesù ci colora la vita

Giubileo Gim 2019

Il Giubileo si è rivelato un’occasione significativa che mi ha permesso di volgere lo sguardo verso realtà nuove e di ascoltare testimonianze significative per il mio percorso.Da venerdì 3 maggio a domenica 5 maggio 2019 ha avuto luogo a Bari il Giubileo GIM in occasione del cinquantesimo di questo importante cammino e io ho avuto la possibilità di partecipare come gimmina.

Sono partita senza aspettative e con tanta voglia di mettermi in gioco e, una volta piombata nella città di Bari con altri amici del GIM di Venegono, ho subito capito che qualcosa di speciale mi stava aspettando. E non mi sbagliavo! Una volta giunti alla casa dei comboniani, mi è stato dato un foglio, delle chiavi di un furgone e una potente pacca sulla spalla: ero stata nominata “responsabile” del gruppo che sarebbe andato a visitare la realtà del caporalato a Borgo Mezzanone (FG).  

Infatti il venerdì pomeriggio è stato dedicato all’ispezione di diverse problematiche presenti nel territorio pugliese, che poi sarebbero state condivise con tutti il giorno seguente attraverso foto e video raccolti. La visita del paesino dimenticato da tutti, dove migranti provenienti da mille paesi diversi alloggiano sulla “pista” (una sorta di campo profughi) o nel centro CARA e sono silenziose vittime del caporalato, è stata davvero emozionante. Mi sono sentita piccola, impotente e anche furiosa verso un sistema che annienta la dignità umana. Avrei voluto urlare a tutte quelle persone che mi sarebbe piaciuto aiutarli, che ero con loro…ma cosa possiamo capire noi delle sofferenze che patiscono? Nonostante tutto, la maggior parte di loro ci sorrideva e qualcuno si fermava anche a scambiare due parole in un italiano “in via di sviluppo”.

Non smetterò mai di essere profondamente riconoscente per il lavoro che alcuni parrocchiani svolgono con padre Abel, aiutando e accompagnando questi ragazzi. La giornata di sabato è stata una vera sfida: numerose ed intese testimonianze e tante attività che hanno fatto nascere in me nuove domande, ma grazie alle quali ho trovato anche diverse risposte. Dalle preziose parole del vescovo di Matera al racconto di suor Tarcisia, dalle storie dei gimmini del passato alle scelte di vita di comboniani e comboniane di oggi…Insomma tanti spunti significativi, grazie ai quali sicuramente ho potuto capire che, da una parte, chi segue il Signore trova davvero la felicità e che, dall’altra parte, vale davvero la pena continuare il cammino GIM e non smettere mai di cercare risposte ai quesiti che porto nel cuore. Queste giornate intense si sono concluse con la messa presieduta da padre Alex Zanotelli. È stata una delle celebrazioni più emozionanti a cui abbia mai partecipato: eravamo tutti lì, colorati e felici, seduti intorno all’altare. Chi cantava, chi leggeva, chi suonava… Alcuni turisti che entravano in visita della Chiesa non potevano far altro che stupirsi davanti a tanta bellezza e scattare delle foto; mentre alcuni fedeli si sono lasciati trascinare dall’entusiasmo e hanno partecipato alla Messa. Dopotutto anche questa è missione: mostrare come seguire Gesù colora la tua vita e come la celebrazione dell’Eucarestia sia sempre un momento di gioia e speranza.

In conclusione posso dire che questo Giubileo mi ha regalato davvero momenti speciali ed indimenticabili: sono arrivata a Bari senza aspettative e sono ripartita per casa con tanta felicità, energia e nuovi desideri nel cuore. Ho avuto modo di conoscere altri portentosi ed energici giovani del GIM, contrastando tutte le barriere che talvolta si tendono innalzare quando ci si confronta con altre persone che non si conoscono. Porto nel cuore tutti i racconti che ho avuto modo di ascoltare dai padri e dalle suore comboniane che ho conosciuto: sono per me un esempio di vita e un modello di forza e determinazione fondamentali.

Infine, più volte durante questi giorni intensi è risuonato l’invito a non fermarsi mai, ad alzarsi, uscire, sporcarsi le mani e mettere in gioco la propria Vita. Infatti è proprio questa vitalità e questa energia positiva che porto a casa dall’esperienza a Bari: desidero essere testimone di tanta Bellezza e buttare le reti dove e come il Signore mi indicherà.

 

Anna Angarano Villa

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter

giovaniemissione.it

BARI

Via Giulio Petroni, 101
70124 Bari
Tel. 080 501 0499

ROMA

Via Luigi Lilio, 80
Roma, 00142

VERONA

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona,
Tel. 045 8092100

PADOVA

Via S. G. di Verdara, 139
35137 Padova
Tel. 049/8751506

NAPOLI

Via A. Locatelli 8
80020 CASAVATORE (NA)
Tel. 081.7312873

VENEGONO

Via delle Missioni, 12
21040 Venegono Sup. (VA)
Tel. 0331/865010