giovaniemissione.it

Due lettere dal Brasile

di Teresa dal Brasile

torna alla pagina "Lettere dale missioni"

 
Queridos amigos
Che la pace e l'allegria di Gesú che rinasce sia con voi, come il calore dell'abbraccio di Elisabetta e Maria.
Due donne che portarono nel grembo, vite, che rivoluzionarono il mondo. Due futuri uomini idealisti e sognatori, che terminarono la loro missione con una  apparente sconfitta.
Nell' intimo piú profondo della donna si tesse il nuovo, l'intuizione, ed é legata alla meditazione, al silenzio, al lasciarsi condurre, all'accettare, al femminile, a Maria.
La donna ha una parte importante dentro la chiesa, nella spirtualtá, ha la capacitá di generare il nuovo e la pazienza di farlo crescere,e solo dopo tutto questo esploderá nel mondo come novitá.
Maria e Elisabetta, gravide come le nostre donne del bairro, camminano e ...vanno con i piedi gonfi e la schiena che duole, tutto il loro essere é fatto di ricerc: di cibo, vestiti, medicine ma anche il calore di un abbraccio, di una parola di consolazione, del perché della vita che portano dentro ed é cosí dura da vivere. Cercano comprensione, cercano amore, cercano Dio. E nella misura che trovano rifioriscono, cabiano e cambiano i figli.
Quanto hanno camminato i miei piedi quest'anno, di porta in porta, di strada in strada, seminando idee, speranza, esperienza, ma in fondo in fondo, cercando il Dio che mi spinge a camminare, che non mi lascia in pace, che si mostra e si nasconde, obbligandomi ad andare, a CERCARE .
Io, donna, missionaria, appassionata per Dio e l'Umanitá, idealista, che sogna di cambiare il mondo dentro e fuori di me.
Io, Teresa, donna che cammina, nascosta e semplice, che provoca, e raccoglie apparenti fallimenti.
In questo modo mi consolo, e ringrazio Dio di condurmi e spingermi a dare e ricevere, e a non aver paura di girare a 180º e sperimentare nuove strade, nuove gestazioni.
L'uomo si trasforma in quello che sogna, e noi, con Dio... possiamo sognare alto!
 
    Un grande abraço a tuti voi e l'augurio di non fermarvi mai, di aver sempre il coraggio di donare e l'umiltá di ricevere
 

 

Queridos amigos
come promesso vi mando assieme agli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo, i risultati di presenza per parte mia e collaborazione per parte vostra nel progetto "Mulher centro da Vida.( M. c. V.)
All' inizio dell' anno abbbiamo fatto una programmazione che abbiamo fedelmente seguito nella misura del possibile.
Abbiamo cominciato le visite alle famiglie in febbraio e le attivitá in marzo, nei due centri: "Acolhimento da Mulher" ( A. M. ) e il "M.c. V.", accompagnando circa settanta famiglie.
    Durante l' anno abbiamo introdotto vari corsi brevi e differenti, coinvogendo cosí piú donne del tipo: taglio e cucito, punto e croce, manicuri, bambole di maglia, riciclaggio della carta.
    Come attiviá abbiamo continuato con l'alfabetizzazione degli adulti e il dopo scuola dei bambini, incontri con le donne il giovedí riflettendo temi come:  elezioni politiche, debito estero, 500 anni di resistenza, feste popolari, diritti della donna etc. Di nuovo abbiamo aperto il bazar, e l'angolo dell' accoglienza dove qualsiasi donna puó ricevere informazioni, appoggio, e aiuto.
    Il venerdí lo abbiamo riservato solo per l' equipe, facendo attiviá di valutazione, programmazione, studio,e mistica che comprende: tecniche di rilassamento, meditazione,spirtualiá e esperienze di vita.
    Altre attivitá sono entrate con la Pastorale della criança ( bambini), che oltre ad accompagnare il peso dei bambini desnutriti e le donne gravide , ha introdotto i massaggi nei bebé e gravide,e la sala giochi dove mamma e bambino giocano insieme.
    Due gruppi di donne hanno avuto la collaborazione dell'entitá famminista "Cnhã "e della congregazione "Mery-Knoll, riflettindo temi di salute fisica e psicologica.
    L' equipe responsabile del progetto ha sensibilizzato i commercianti e le scuole che hanno donato alimenti e materiale, purtroppo riusciremo ad aumentare il raggio di azione soltanto registrando il progetto come associazione o fondazione. Da alcuni mesi stiamo preparando lo statuto ma i tempi sono lunghi.
    Con i bambini quest'anno abbiamo assunto una maestra e i risultati sono stati molto migliori dell' anno scorso, circa 35 bambini hanno frequentato il centro e la maggir parte é pronta per entrare  nella scuola pubblica.
Nel complesso i risultati sono stati buoni sia come frequenza dei corsi, sia come crescita e apertura delle donne che coinvolgiamo per insegnare alle altre.
    In generale il movimento delle donne nella parrocchia stá prendendo piede e lo ha provato lo chow sulla "violenza domestica"che abbiamo fatto in novembre coinvolgendo le donne e artisti locali con danze, poesie, teatro e musiche e entitá femminili di João Pessoa. Hanno partecipato circa 400 persone, famiglie, gruppi giovani e gente delle vicine cittá di Santa rita e João Pessoa.
 Un successo!
    Ed io, personalmente continuo a dividermi in 4 o 5, per dare quell'appoggio morale,affettivo,spirtuale, che rigenera e da forza per continuare e credere in un futuro migliore. Vari sono stati i corsi che ho dato quest'anno: di massaggi, di auto estima, salute, spirtualitá, artigianato ecc. solo la mancanza di forze hanno posto un limite e la continua riflessione che é Dio che conduce, progetta, sceglie, non io.
    Claudia dopo aver terminato la preparazione e lo studio della lingua pur vedendo la necessitá del progetto e della parrocchia, dopo una lunga e sofferta riflessione ha deciso di accettare la proposta di una ONG di Teresina (Ma.), offrendo il suo aiuto nel campo medico, per un anno e mezzo.
Speriamo che in questo tempo si definisca il gruppo LMC. in Italia e la situazione finanziaria. ( quando un progetto é di una ONG. ci sono vari vantaggi: I, i contributi sono pagati, II non si perde il lavoro in Italia, III si é assicurati ,ecc,)
    Malgrado le distanze ci sentiamo in comunione e continuiamo la collaborazione con i Comboniani.
I passi sono picoli ma continui, (anche se a volte non sono avanti), ma i risultati ci sono.
    In febbraio verró per due mesi in Italia e avremo modo di incontrarci e conversare sul progetto.
Siamo contenti dei risultati e ringraziamo Dio e tutti voi che credete nelle nostre possibilitá di riscatto .
    Grazie perché avete scelto la giustizia sociale e l'aiuto fraterno.
Spero che continuerete ad appoggiarci come potete, e a sognare con noi, sognare alto e fare quello che Gesú ci ha insegnato, AMARE e PERDONARE.
Un abraço Teresa   

 


Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter