giovaniemissione.it

Il Regno che cresce

di suor Ida del Perù

torna alla pagina "lettere dalle missioni"

 

Durante la settimana abbiamo meditato il vangelo di Luca 13,18-21 che ci

parla del Regno di Dio "il granellino di senapa poi è cresciuto ed è

diventato un arbusto".

 

Mi è difficile vedere a volte questo regno che va crescendo...soprattutto in situazioni come quella di Cesare.

Cesare è un ragazzo della nostra comunità, appartiene a un gruppo giovanile

JAED (giovani all'incontro di Dio). Il giorno 30.10 è caduto da un albero (stava tagliando un ramo per un po' di legna che necessitava sua zia per cucinare il mais). Per sopravvivere la zia fa una bevanda tipica: la "chicha jora" con il grano fermentato. Qui molta gente si arrangia facendo queste bevande con il mais.

Da allora, oggi è il 4.11 ed è passato più di un mese, Cesare sta' ancora aspettando di essere operato... EH si!!! Non si è solo rotto il braccio ma si è spezzato l'osso in due parti e ha bisogno di una operazione che qui costa circa 1000 soles (fate il conto con un dollaro ti danno 3.4 soles).

Lui è uno dei tanti ragazzi che vengono qui ai gruppi giovanili: senza un lavoro fisso, senza speranza per un futuro e questo futuro per lui adesso è molto triste.

Cesare non ha l'appoggio della famiglia.... ha avuto problemi ed i suoi non ne vogliono sapere.

Solamente ha l'appoggio del gruppo e noi...las madrecitas.

I ragazzi hanno organizzato differenti attività "pro-salud" ma ahimè hanno racimolato poco... sono più i debiti che i soldi effettivi!!

Eh si!!!... la crisi si fa ogni giorno più forte (mentre Montesino ha in deposito 48 milioni di dollari in Svizzera che ha rubato al popolo peruviano!!!!)

Le attività "pro-salud" qui sono all'ordine del giorno, visto che per la maggioranza della nostra gente non esiste la mutua. La gente si organizza così, vendono nelle loro case porzioni di pollo già cucinato o anticuchos (sono pezzettini di cuore cucinato alla piastra) o dolci..

La gente attraverso un bigliettino di invito, va alla casa della persona che organizza questa attività: mangia, balla; è un modo nuovo di solidarizzarsi con chi ha bisogno.

 

Una delle tante cose che mi ha impressionato di questa gente, a cui voglio molto bene, è la CREATIVITA'. Hanno una capacità d'inventiva incredibile, fanno di tutto per sopravvivere.

A volte, come oggi, pensando all'altra parte del mondo (e senza andare tanto lontano: pensando alle zone ricche qui di Lima) provo molta rabbia... perché pochi hanno tutto, hanno anche il privilegio di sciupare quello che hanno e qui...... non hanno nemmeno il necessario per vivere quando TUTTI abbiamo diritto a un lavoro, a una casa, alla salute, all'educazione.

Perché ci sono giovani in gamba, intelligenti, pieni di iniziative ma..... senza futuro... perché???

Adesso Cesare aspetta...

Quanti Cesare stanno aspettando... e non le offerte che facciamo per metterci a posto la coscenza... lui, tanti aspettano GIUSTIZIA.

In queste situazioni come è difficile vedere questo Regno di GIUSTIZIA, di PACE che va crescendo... per questo Gesù lo relaziona sempre a qualcosa di piccolo, di minuscolo perché con lo sforzo mio, tuo e di tutti noi, il Regno possa crescere.

Ciao

Hermana Ida Colombo - MISIONERAS COMBONIANAS

Jiron Moche s/n

Capilla Virgen de Lourdes

NUEVA ESPERANZA

LIMA - PERU'

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter