giovaniemissione.it

Animazione missionari, catechesi, preghiera personale sulla Parola, condivisione in gruppi e celebrazione Eucaristica quotidiana: un’esperienza di grande valore!

Campi estivi GIM 2018: campo di lavoro e spiritualità missionario 1-9 agosto

A Riace, piccolo paese della Calabria, andremo ad imparare che cosa significa accogliere umanamente migranti che fuggono da situazioni insostenibili

riace_calabria_2.jpg

Riace, piccolo paese della Calabria che comprende sia Riace marina che il centro storico, è diventato un simbolo, ormai internazionale, di accoglienza dei migranti.

 

Quasi tutti i suoi abitanti avevano abbandonato il centro storico del paese per emigrare altrove fino a quando un uomo coraggioso, Mimmo Lucano, ha iniziato ad accogliere nel paese i primi migranti arrivati negli anni ’90 sulle coste ioniche, dapprima i curdi e poi tutti gli altri.

 

Mimmo è stato eletto sindaco del paese e lentamente è riuscito a fare di Riace un modello di accoglienza. Tra le tante azioni positive il sindato ha inventa la ‘moneta complementare’, con validità solo nel Comune di Riace, ma che consente ai migranti di comprare vestiti, cibo, ecc., e contemporaneamente permette ai venditori locali di prolungare l’esposizione debitoria con la certezza che i debiti sarranno saldati con l’arrivo dei fondi statali.

 

L’esperimento funziona bene, ma non è ben accolto dalle autorità. Infatti, la Procura di Locri ha messo il sindaco sotto inchiesta per attività illegali. Tanti di noi gli hanno dimostrato solidarietà e come missionari comboniani abbiamo deciso di fare il nostro campo estivo a Riace come segno di appoggio e sontegno.

Andremo a Riace per dare una mano dove serve, animando la comunità dei migranti , costituita da oltre 1.500 persone,  ma soprattutto andremo ad imparare che cosa significa accogliere umanamente migranti che fuggono da situazioni insostenibili.

 

Il tutto verrà supportato dall'incontro con la Parola durante: catechesi, preghiera personale sulla Parola, condivisione in gruppi e celebrazione Eucaristica quotidiana. Sarà’ un’esperienza di grande valore per giovani dai 18 ai 30 anni .

Per maggiori informazioni contattare:

Felicetta Parisi felicetta.parisi@libero.it

Alex Zanotelli alex.zanotelli@libero.it 

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter