giovaniemissione.it

Lettera da Sr. Expedita dall'Egitto

Carissimi amici,

questo anno ho celebrato la Pasqua assieme alle chiese orientali, per cui l´abbiamo appena conclusa!  
Desidero condividere con voi la mia esperienza religiosa di questa settimana santa, vissuto secondo il rito copto cattolico.
Il giovedi santo abbiamo celebrato la lavanda dei piedi e l´ultima cena in mattinata e non di pomeriggio come nel rito latino.La celebrazione é stata molto ricca di salmi, letture e canti. Quasi tutto viene cantato, a volte dal sacerdote soltanto, a volte dagli accoliti , a volte dalla comunitá e a volte da tutti assieme. 
Come vicino a me non cé nessuna parrocchia cattolica di rito copto sono andata un po´piu´lontana in cerca di una , ma per sbaglio sono entrata in una chiesa ortodossa di rito copto , e quando mi sono resa conto decise di rimanere e celebrare con questi fratelli cristiani.  

La celebrazione é quasi la stessa. Quando ho visto che si avvicinava il momento della comunione senti un po´di timore perche so che molto sacerdoti ortodossi per ordine del loro papa non danno la comunione a chi non é ortodosso... e neppure loro possono participare nella nostra Eucaristia. Ma dentro di me avevo la speranza che questa volta fossi diverso e cosi decisi di andarci lo stesso.... ma per mia sorpresa e dolore senti come il loro parroco diceva chiaramente di non avvicinarsi all´Eucaristia a quelle persone che non appartenevano alla loro chiesa.... molto probabilmente c´ero soltanto io e avevo un segno chiaro di non appartenenza ( l´abito religioso).... queste parole mi fecero soffrire molto di piú di ció che io mi aspettavo... ma ritornando a casa a piede ( un´ora +- )mi sono detta che questa era una bella occasione per offrire  " qualcosa" da parte mia come participazione al dolore di Cristo per l´umanitá ancora ferita e sofferente...e anche per comprendere meglio il bisogno di pregare e far pregare per l´unitá dei cristiani..   

Con questo sentire sono tornata a casa, dopo avere verificato dove si trovava invece la chiesa cattolica di rito copto ( a due pasi da questa altra!) I cristiani il giovedi santo hanno iniziato la preghiera alle 7:30 ( io mi sono unita alle ore 9:00) e abbiamo finito la prima parte alle ore 13:00!!! Loro nel pomeriggio hanno continuato dalle ore 15:00 fino al giorno dopo a turni durante la notte per l´adorazione eucaristia. Il Venerdi santo hanno nuovamente iniziato la preghiera comune alle ore 7:30 con la recita di salmi e e canti.... alle ore 14:00 io mi sono unita a loro per la celebrazione della passione.... e abbiamo finito alle ore 18:45! Vi confesso che non abbiamo tempo di addormentarci o di annoiarci perche le celebrazione sono continuamente participate.
Mi sono sorpresa parecchio nel vedere le loro chiese ( cattoliche e ortodosse) piena di bambini , giovani e giovani famiglie..... e la partecipazione molto attiva dei giovani e di bambini ( scouts). 

Il Sabato Santo participai soltanto alla Vigilia della Luce in serata, ma le chiese erano piene durante la giornata . La Vigilia inizió alle ore 21:00 e fini alle 24:45!!!!! Il sacerdote sapendo che ero straniera e di rito latino, chiesi a una donna di sedersei vicino a me e di spiegarmi la celebrazione e di aiutarmi con il libro per la lingua araba e per la lingua copta ( questa   usata  soltanto nella liturgia)).
Alla fine della celebrazione diverse persone si sono offerte ad accompagnarmi a casa ( ero arrivata anche qui a piedi) perche mi hanno detto che non era buono per me camminare di notte da sola, essendo donna, straniera e cristiana ( avevo tutte le ragioni per essere in pericolo secondo loro!). Sono un popolo molto accogliente e con un forte senso ecclesiale!  

Mi dimenticavo di dirvi che ogni volta che nella celebrazione si legge una brano del vangelo.... questo viene letto secondo i 4 evangelisti!  
Domenica, giorno di Pasqua, ho celebrato in rito latino dovuto alla mia presenza nell´Ospedale Italiano, dove abito da tre mesi . Qui cé la tradizione di invitare il Nunzio Apostolico a celebrare + dottori . amici e beneffattori dell´ospedale. La celebrazione é stata animata da un gruppo di Frati Francescani  Menori che hanno cantato meravigliosamente!
Non vi ho parlarto del loro modo di digiunare! Durante i 40 giorni loro non mangiano niente che provvenga del mondo degli animali ( carne, latte, formaggio, yougurt, ´uovo, burro,....)! Vivono questo tempo di digiuno con molto impegno e serietá!

Il lunedi dopo Pascua ( la Pasquetta da voi), qui é festa nazionale perche si celebra  SHAM ANNASIIM!Sarebbe una festa che ha la sua origine nel tempo dei faraoni.... in principio era la  festa della CREAZIONE, e poi é diventata la festa DELL´ODORE  o VENTO DI PRIMAVERA.... Per tradizione le famiglie dovrebbero uscire di casa e vivere la giornata in una giardino.Giorno della famiglia e di riposo! 

Questa é stata la mia prima esperienza di Settimana Santa e di Risurrezione! Tutto questo assieme al mio cammino con questa comunitá intercongregazionale  che mi ha accolto con tanta generositá per questi primi 4 mesi di studio della lingua araba. Questa presenza di 8 sorelle di 5 congregazioni diverse ( Elisabettine, Francescane, Piccole Sorelle di Focaould , le Missriat e le Comboniane) a servizio  degli ammalati, che vivono, pregano e lavorano insieme ,é per me un FORTE SEGNO DI RISURREZIONE! É per me motivo di Ringraziamento e lode a Dio.
 Se avessi del tempo vi racconterei ancora tanti piccoli incontri, tante sorpre e quasi miracoli quotidiani.... ma non posso! Concludo dicendovi che SONO FELICE e che vi auguro la stessa FELICITÁ e che vi invito a mettere la vostra vita al servizio dei piú poveri ,li dove Gesú vi chiami a condividere il Suo Amore. Con affetto.Expedita
 
NB.Scusatemi gli errori ma ho tradotto ció che avevo scritto per degli amici di lingua spagnola.


Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter