giovaniemissione.it

Lettera di Natale 2007

sr. Fernanda Pellizzer, dall'Uganda

Carissimi Amici,

eccomi rientrata a Gulu dove mi attende la gente di  cui mi sono impegnata a raccontare le loro situazioni durante questo mio peregrinare in Italia.
Ritornare è una gioia perché è come ritornare a casa visto che la mia presenza in Uganda ha già raggiunto i 25 anni.
Desidero con questa mia farvi giungere il mio GRAZIE più sentito e riconoscente, so di non aver visitato tutti e so quindi di aver deluso alcuni ma credetemi ho cercato di fare tutto quello che potevo.
Come riuscire ad esprimervi  la gioia e la grande riconoscenza di ritornare a rivedere la gente,soprattutto quella con cui ho vissuto questi lunghi anni di sofferenza di tensione e di guerriglia? Ho parlato loro di voi della vostra solidarietà del vostro ricordo della vostra preghiera e anche del vostro sogno nel sperare che la PACE e la vita normale possa diventare realtà nel Nord Uganda.
E’ indescrivibile il valore del vostro sostegno della vostra solidarietà che si esprime in mille modi dalla preghiera, al voler essere più informati, al voler far conoscere ad altri ciò che il Nord Uganda sta vivendo,alle vostre generose donazioni che diventano per queste nostre sorelle e fratelli meno fortunati di noi un segno della provvidenza e della fraternità universale.
GRAZIE,GRAZIE a nome loro ,ai tanti sorrisi e occhi luminosi che mi hanno accolta e a cui ho assicurato loro il vostro affetto,la vostra presenza concreta nelle loro esistenze.
Riporto da descrizione del Vescovo di Lira sugli ultimi eventi del Nord Uganda :

“Su questa gente, già provata da 21 anni di guerra e ora impegnata a riprendere il lavoro dei campi, si è abbattuta la furia di continue piogge torrenziali che hanno allagato capanne, scuole, cappelle, dispensari, spazzato ponti e sommerso strade e campi, danneggiando irreparabilmente ciò che era stato seminato e compromettendo ogni possibilità di raccolto. Granoturco, cassava, fagioli, sesamo e patate dolci sono i prodotti colpiti più duramente. Ciò significa che probabilmente fra pochi mesi dovremo affrontare il problema della fame. L'acqua ha riempito e fatto traboccare anche le latrine tradizionali, inquinando pozzi e creando un serio problema igienico e sanitario. Con tanta acqua dappertutto, il tasso di malaria è cresciuto in modo impressionante. Bambini, donne incinte, anziani ed ammalati sono particolarmente a rischio.
C’è bisogno di comperare e distribuire farina, fagioli, sale, olio per cucinare, come pure di provvedere alle famiglie delle taniche, bacinelle, sapone, pentole, piatti e bicchieri di plastica, coperte, ecc. Bisognerà poi essere pronti con l'acquisto di sementi per rimpiazzare i raccolti andati persi. Se siete in grado di darci una mano, fatelo quanto prima. Qualsiasi aiuto è prezioso. Non preoccupatevi di arrivare in ritardo. Purtroppo i danni ed i bisogni della gente rimarranno attuali ancora per parecchio tempo dopo l’emergenza, quando si tratterà di ricominciare ancora una volta da capo.”
 
Questa mia ha anche il desiderio di essere il mio Augurio Natalizio visto che si avvicina questo periodo e negli ultimi giorni di presenza in Italia non solo ho visto la neve, ma anche , secondo me anticipatamente,  le varie decorazioni, illuminazioni ,vetrine ecc.. che caratterizzano questo periodo.
Che il Signore vi benedica, (possa sempre dire bene di voi) vi assicuro che vi sono e vi siamo vicini con preghiera e affetto grande.
E’ il mio augurio per un Buon Natale, un Natale vero, e un Felice Anno Nuovo in cui riscoprire ogni giorno il Signore Gesù che viene e chiede di essere riconosciuto ed accolto nella nostra vita. 

Andiamo fino a Betlemme, come i pastori ...
L’importante è muoversi.
E se invece di un Dio glorioso
ci imbattiamo nella fragilità di un bambino,
non ci venga il dubbio
di aver sbagliato percorso.
Il volto spaurito degli oppressi,
la solitudine degli infelici,
l’amarezza di tutti gli Uomini della terra,
sono il luogo dove Dio continua a vivere
in clandestinità.
A noi il compito di cercarlo.
Mettiamoci in cammino senza paura.
( Tonino Bello )  
   



BUON NATALE E FELICE 2008 !!!

Con affetto grande,

sr.fernanda Pellizzer
Missionaria Comboniana

Per contatti:

COMBONI MISSIONARY ANIMATION CENTRE
P.O. Box 247    GULU
e-mail:   fernandapellizzer@yahoo.com
Phon: 00256-782 950 337

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter