giovaniemissione.it

Lettera dal Sudan

di fr. Raniero dal Sudan

torna alla pagina "Lettere dalle Missioni"

"Raniero Iacomella" <iacorani@yahoo.co.uk>
Sent: Monday, February 12, 2001 8:54 PM


> Ciao Mosè, come va la vita. Scusami se non ho mai  risposto al tuo e-mail, ma qui io stò diventando  pazzo. Da che sono tornato dal Sudan non ho fatto  altro che correre su e giù sbrigando un mucchio di  faccende. Mi sento veramente stanco e ho tanta voglia
> di tornare in missione. Li mi sento a casa, e pur  essendoci molto lavoro da fare, mi sento bene e
> tranquillo.
> Purtroppo abbiamo dovuto tardare la partenza per  motivi di sicurezza. Due settimane fa l'spla ha
> attaccato un villaggio a nove ore di cammino da Nyal  creando disordini anche nelle zone limitrofe. Ora  sembra l'allarme sia rientrato. Probabilmente  rientreremo sabato prossimo da Loki a Nyal e da qui  partiremo giovedì.
> Avrai sicuramente trovato da qualche parte la  dichiarazione che abbiamo scritto noi del Sud Sudan  riguardo alla guerra in corso. Qui ci stiamo prendendo  delle bastonate dalle parti degli eserciti,  soprattutto dell'spla.  Però c'è stata moltissima gente che ci ha sostenuto e
> lo sta facendo tutt'ora. Abbiamo sentito che anche  l'Avvenire di domenica scorsa si è pronunciato a  favore della nostra dichiarazione. Vedremo poi quali  saranno le conseguenze, soprattutto per i nostri  confratelli al nord.
> Salutami tutti in casa e se vi ricordate, ogni tanto  pregate per noi del Sudan, ne abbiamo di tanto
> bisogno.
> Ci sentiamo, ciao, Raniero
>

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter