giovaniemissione.it

Dono da acquistare di David Maria Turoldo

Dono da conquistare

da “Amare” di David Maria Turoldo

cerca nel sito
torna alla pagina Veglie e Preghiere
scrivici

 

DONO DA CONQUISTARE

Così la donna – o l’uomo – che sposerai, ti aiuti ad amare gli altri fratelli, tutti gli uomini, specialmente i poveri: come ama Iddio! Allora il matrimonio non diventerà mai tomba dell’amore, una somma di solitudini. Allora l’amore non avrà mai fine; e andrà sempre crescendo, fino alla sua pienezza, che è Dio stesso; pienezza di gioia. Un amore provato da tutta una vita. Non già: “Ti amo, perciò sono fedele”, ma: “Sono fedele, perciò ti amo”. Appunto, come è fedele Iddio. Per questo l’amore non appartiene all’ordine del giorno, ma appartiene all’ordine dell’ultimo giorno.

O sposi, che la vostra casa non sia mai un appartamento: questo triste regno dell’egoismo e della solitudine! Regno del mio e del tuo, quando non è trincea del mio contro il tuo. Ma sia invece principio di una vita universale, di una fraternità e di un’amicizia che si allarga sul mondo, inizio della stessa Chiesa: “Salutate la Chiesa che sta nella casa di Maria madre di Marco …”.

Insieme dunque cercare di essere. Ancora: come Dio. Si ripeta all’infinito: non sono io l’immagine di Dio e non sei tu, ma siamo io e tu insieme: se ci amiamo. E’ la coppia: questa l’entità nuova che si affaccia sulla creazione. Non l’uomo o la donna, ma l’uomo e la donna. Dove Dio, appunto l’amore, è la stessa copula di congiunzione e di fusione. La parola “insieme” è la più religiosa parola del mondo. Non l’uomo che domini la donna, non la donna che si contrapponga all’uomo; ma che fondino insieme l’armonia libera e necessaria: a segnare l’inizio di un mondo armonioso e pacifico. (…)

E dunque: amare viene solo da Dio. Gli uomini non riusciranno mai ad amarsi se Dio non diventa la fonte del loro amore. E’ Dio a fare dei due una sola vita. Perciò gli sposi sono i primi servi dell’amore, i messaggeri, per costituzione, della lieta notizia: questa novella che due persone si amano, in attesa che tutti si amino. Non altro è lo stesso Vangelo: “Amatevi come io vi ho amati”. “Chi rimane nell’amore rimane in Dio”.

Perciò lÂ’amore è un miracolo, è un dono che trascende le stesse vite. Nulla vale più della vita; ma una vita, la vita di qualsiasi creatura,  può essere rischiata, offerta, sacrificata solo per amore.

Solo l’amore è più grande della vita. Si può morire solo per amore.

 

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter