giovaniemissione.it

Si intitolava così l'incontro del sabato dell'ultimo weekend Gim di Venegono.

"CARI POETI SOCIALI"

"Cari", questo è il più bell'esordio con cui interfacciarsi con gli altri. Sentire l'altro come caro significa incontrarlo all'interno della dinamica dell'accoglienza, dire all'altro che la sua vita mi importa perchè vedo in luiun fratello. Chiamare l'altro "caro" ci fa entrare nell'ottica di un incontro vero, forte e aperto alla sorpresa. Un pò come il saluto con cui l'Angelo si presenta a Maria, incredibilmente sorprendente. E la sorpresa,la novità,la bellezza, sono le caratteristiche principali che spingono un poeta ad esprimersi, a cantare la propria gioia e le proprie emozioni.

Ma come sappiamo, il GIM ci fa incontrare il Vangelo partendo dallo sguardo dei piccoli e degli ultimi della storia. Ci fa incontrare il Vangelo partendo dallo sguardo di coloro che purtroppo non possono gioire pienamente e non possono cantare la poesia della vita perchè emarginati, esclusi, non amati.

Il filo conduttore di questo GIM è stato quindi quello di capire come la bellezza del Vangelo e l'apertura al progetto di Dio passano per forza dall'incontro con l'altro. Dal nostro impegno concreto che parte dall'accoglienza dei nostri fratelli.

Abbiamo potuto respirare questa concretezza nel racconto e nell'attività proposta da Virginio Brivio, già sindaco di Lecco e da sempre impegnato nella vita sociale, lasciandosi guidare nella solidarietà dal messaggio evangelico.                                      In passato si è impegnato in prima persona nelle istituzioni a favore delle persone più in difficoltà, mentre oggi si dedica alla pastorale tra i più giovani cercando di coinvolgerli nell'impegno solidale, nell'impegno sociale. Per guidarci nella riflessione ci ha proposto la lettera che Papa Francesco ha scritto ai movimenti popolari in piena pandemia, in cui esorta all'impegno comune, ad utilizzare non solo cervello e mani, ma anche"cuore e immaginazione" per diventare "Samaritani collettivi: persone che si commuovono visceralmente per la dignità degli altri e agiscono".                                                        Collettività, sinonimo di comunità, di una comunità che cresce quando sogna insieme. Mi piace sottolineare questo passaggio: il sogno non è un semplice pensiero, ma è un guizzo che ci permette di vedere oltre e iniziare a costruire.

A parole sembra tutto bello e facile, ma come è possibile attuarlo? "Come è possibile?"

Questa domanda è la risposta che Maria dà all'Angelo e rappresenta la chiave di volta trasforma il sogno in realtà, l'umano in divino. E' la risposta che lascia lo spazio all'azione di Dio, che come un artigiano modella la nostra disponibilità per farne un capolavoro. Consapevoli che la SORPRESA più grande si nasconde nell'accettare che il progetto che Dio ha per ciascuno di noi è un progetto di FELICITA', benché alle volte le strade appaiono impervie. Mi piace concludere riportando due metafore condivise da altri gimmini...

"Le strade che ci portano a conoscere il progetto condiviso con Dio sono molte e alle volte magari ci perdiamo, ma fortunatamente Dio è un GPS che ricalcola e prima o poi (se glielo permettiamo) ci aiuta a trovare la Strada".

"La Vita è come un susseguirsi di porte, di opportunità di crescita. Ma tra queste si interpongono anche tratti di corridoio. Ecco allora il "tempo del corridoio": tempo di indecisioni, difficoltà, paure, incomprensioni, solitudine in cui però trovare l'occasione per fermarsi, riflettere e cercare di individuare la giusta direzione"

Quindi...quale può essere il mio/tuo...il nostro "COME"?

Una gimmina

Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter

giovaniemissione.it

BARI

Via Giulio Petroni, 101
70124 Bari
Tel. 080 501 0499

ROMA

Via Luigi Lilio, 80
Roma, 00142
Tel. 06 519451

VERONA

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona,
Tel. 045 8092100

PADOVA

Via S. G. di Verdara, 139
35137 Padova
Tel. 049/8751506

NAPOLI

Via A. Locatelli 8
80020 CASAVATORE (NA)
Tel. 081.7312873

VENEGONO

Via delle Missioni, 12
21040 Venegono Sup. (VA)
Tel. 0331/865010