giovaniemissione.it

E' Gesù che nasce un'altra volta

di fr. Simone Bauce dalla Colombia

E' Gesu' che

nasce ancora una volta

cerca nel sito

  torna alla pagina Lettere dalla missione

   scrivici

TESTIMONI DELLA CARITA' PROVOCAZIONI DI P.ALEX 

Bogotá, 6 dicembre 2003


Caro amico / cara amica,
l'Avvento già ci preannuncia la Buona Notizia di un Dio che viene a incarnarsi in mezzo a noi, perchè continua ad amarci. Andiamo preparandoci verso la nascita del Bambino Gesù, un'esplosione di gioia, di vita; come lo è la nascita di qualsiasi bambino. Un bimbo che viene in una famiglia è lo sconvolgimento della casa; lasciamo che Lui venga a sconvolgere il nostro cuore.

I bambini, già....tantissimi ne ho incontrati in questi mesi: con l'uniforme che vanno al collegio, che aiutano i genitori nelle loro attività, che giocano, per la strada. Ho potuto godere il privilegio di un apostolato proprio in una fondazione per loro, bambini un po' più sfortunati per una situazione familiare difficile. Ogni sabato e domenica quando mi recavo a trovarli era un'inondazione di tenerezza, in sorrisi, sguardi e attenzioni. Cercavamo, con il mio compagno Gianluigi, di seguire un programma di sensibilizzazione missionaria: prima di tutto credo fosse importante lavorare sul rispetto e sull'amicizia tra tutti loro, 45 bambini e bambine dai 2 ai 16 anni. Speriamo di aver seminato qualcosa; di certo abbiamo ricevuto tantissimo.

È pur vero però, che queste situazioni di disagio sono in aumento e hanno radici profonde. In questi giorni sto seguendo un corso di introduzione alla realtà colombiana, da vari punti di vista. Voglio condividerti qualcosa.
Come aspetto storico, il paese ha avuto tutto sommato un percorso democratico negli ultimi 100 anni, o meglio, molto più democratico di altri paesi dell'America Latina. In questo ha influito molto la presenza della chiesa, soprattutto per quanto concerne l'educazione. Ancora oggi l'influenza della chiesa cattolica è molto marcata (1). Nonostante tutto, però, la situazione attuale è piuttosto preoccupante (2). Le cause possono essere molteplici: il narcotraffico che ha creato il mito del "denaro facile", la situazione di conflitto interno che dura da oltre 40 anni, la violenza che è entrata quasi a far parte della cultura, la corruzione, il sicariato. In definitiva parlare della Colombia significa parlare di un'infinità di fattori, di una grande complessità.

Qui, immerso in tutto ciò che è questa terra, mi trovo a cercare di portare la mia testimonianza, come cristiano e come fratello missionario comboniano. Come? Veramente lo sto scoprendo giorno per giorno, scoprendo sempre vie nuove. E come annunciare il Natale? Non so; i colombiani sono molto legati alla tradizione, soprattutto in campo religioso. Mi hanno detto che è molto più importante la novena che precede il Natale, che non il 25 dicembre stesso. Vedremo.
Tutto il periodo di Avvento e fino all'Epifania, lo vivrò a circa 500 km da Bogotá, in un dipartimento che si chiama Santander. Sì, domani inizierò con 2 confratelli l'esperienza di "missione", fino al 7 gennaio. Chissà che incontreremo, la vita della campagna è molto differente. Partiamo così, praticamente senza sapere niente e gustando la precarietà dell'abbandonarsi nelle Sue mani.

Che il Dios de la Vida continui a benedirti cara amica / caro amico, e che la nascita del Dio ­ Bambino ti sorprenda e ti sconvolga di nuovo......è Gesù che nasce ancora una volta !
Buon Natale di pace e serenità..... un grosso abbraccio, con cariño


Fr. Simone

P.S. = in questo mese non potrò rispondere a nessuna mail, perciò scrivimi l'anno prossimo. A proposito, Felice Anno Nuovo !

(1) : ti basti pensare che in Colombia oggi ci sono circa 9000 comunità religiose, di 500 congregazioni differenti
(2) : la principale causa di morte è la violenza, con una percentuale del 45%; l'energia elettrica è un bene di cui possono disporre solo il 25% dei colombiani e della fognatura solo il 27%; come livello educativo i giovani che iniziano l'università sono il 15% e quelli che terminano solo il 7%

Leggi le altre lettere dalla Colombia di

Fr.Antonio Soffientini:

 

I pubblicani e le prostitute vi precederanno

 

La cuna vacìa

 

Puoi contattare

fr. Simone all'indirizzo:

H.no Simone Bauce

Misioneros Combonianos

Cra 48 N° 75 A -21

 Apdo. Aéreo 52343

Santafè di Bogotà D. C. -9

Colombia

hsimonebau@yahoo.it 

 

Leggi un'altra lettera di

fr. Simone Bauce

 

Hola cari amici

 


Condividi questo articolo:

Registrati alla newsletter